La cultura della coltura

 

Immagine

Un giardino incolto

Manifesto:
Il fronte di liberazione del Contadino Impazzito

Amate il profitto veloce, la crescita economica annua,
le ferie pagate. Desiderate più
cose già pronte. Abbiate paura
di conoscere i vostri vicini di casa e di morire.
E avrete una finestra nella testa.
Nemmeno il vostro futuro sarà più
un mistero. La vostra mente sarà perforata
in una scheda e messa via in un cassettino.
Quando vorranno farvi comprare qualcosa
vi chiameranno. Quando vorranno farvi morire
per il profitto ve lo faranno sapere.
Così, amici, ogni giorno fate qualcosa
che non possa essere calcolato. Amate il Signore.
Amate il mondo. Lavorate gratis.
Prendete tutto quel che avete e siate poveri.
Amate qualcuno che non lo merita.
Accusate il governo e abbracciate
la bandiera. Sperate di vivere in quella libera
repubblica della quale è il simbolo.
Date la vostra approvazione a tutto ciò che non potete
capire. Lodate l’ignoranza, perché ciò in cui l’uomo
non si è imbattuto, non ha distrutto.
Fate domande che non hanno risposta.
Investite nel millennio. Piantate sequoie.
Dite che il vostro principale raccolto è la foresta
che non vivrete per mietere.
Dite che le foglie sono raccolto
quando sono decomposte nella muffa.
Chiamate questo profitto.
Una profezia simile frutta sempre.
Riponete la vostra fiducia nelle tre dita
di humus che si formeranno sotto gli alberi
ogni mille anni.
Ascoltate il decomporsi delle carogne:
mettete l’orecchio vicino,
e sentite il tenue bisbiglio
delle canzoni che stanno per venire.
Aspettate la fine del mondo. Ridete.
Il riso non è calcolabile. Siate pieni di gioia
tutto considerato.
Finché le donne non si sviliscono
per il potere, contentate le donne più degli uomini.
Chiedetevi: Questo basterà a contentare
una donna contenta di aspettare un bambino?
Questo disturberà il sonno
di una donna che sta per partorire?
Andate col vostro amore nei campi.
Sdraiatevi in pace all’ombra. Posate
il capo in grembo di lei. Giurate fedeltà
a quanto più è prossimo ai vostri pensieri.
Appena i generali e i politici riescono a prevedere
i movimenti della vostra mente,
abbandonatela. Lasciatela come un segno
a indicare la falsa pista, la via
che non avete preso. Siate come la volpe
che lascia molte più tracce del necessario,
alcune nella direzione sbagliata.
Praticate la resurrezione.

 

da La rivoluzione del contadino impazzito
di Wendell Berry

 

 

Se provo a chiudere gli occhi ti vedo.
E anche questo è un buon ricordo.
Il mondo che abbiamo avuto è stato fatto a pezzi
e tu non sei qui, questo è tutto quello che conta.
Non mostrerò le tue imperfezioni.
Anche se sono solo.
Cosa vedi nel tuo riflesso?
Tu non c’eri, avrei dovuto saperlo

 

 

Annunci