La Rivoluzione Interiore (The Inward Revolution)

Per me l’amore può nascere solo da una mente meditativa. Non ha nessuna relazione con il sesso, è in relazione a ‘dhyana’, la meditazione. Più conosci gli spazi profondi del silenzio, più cominci a sentirti a tuo agio con te stesso, più ti senti appagato dall’esistenza, maggiori saranno le espressioni a cui il tuo essere darà vita. Comincerai ad amare. Non qualcuno in particolare. Può anche succedere con una particolare persona, ma questa è un’altra cosa. Di fatto cominci ad ‘amare‘. Questo amore diventa il tuo modo di essere, la caratteristica della tua esistenza. Non potrà mai trasformarsi in repulsione, perché non ha niente a che fare con l’attrazione.
Normalmente, quando vi innamorate di qualcuno, il sentimento predominante è: come essere amati dall’altro. Non è l’amore che va da voi a questa persona, al contrario è soltanto una aspettativa che l’amore possa venire ‘da lui‘. Ecco perché l’amore si trasforma sempre in possessività. Vuoi possedere un individuo, per poter disporre di lui e dei suoi sentimenti. Ma l’amore di cui parlo non è possessività, né si aspetta niente dall’altro. E’ semplicemente un modo di essere, che si riflette anche nel tuo comportamento. Quando ami diventi così silenzioso, così pieno di amore, che il tuo silenzio finisce per trasmettersi agli altri.

Bhagwan Shree Rajneesh (Osho)

 

Annunci