VI

6 Maggio, il Giorno della Fantasia Materializzata
Le strane coincidenze possono anche rappresentare il normale meccanismo dell’universo

 

Meditazioni quotidiane
Non essere soddisfatto di te stesso quando nella tua vita regna il disordine, ma cerca una guida interiore e sii disposto ad accettare aiuto dall’esterno. In molte occasioni devo utilizzare i Miei canali per aiutare a far luce su una determinata situazione, soprattutto quando questa presenta angoli bui o quando sei troppo coinvolto per averne una visione chiara. In quei momenti, sii disposto ad accettare l’aiuto che giunge dall’esterno. Ciò, tuttavia, non significa che devi precipitarti da qualcuno di diverso ogni volta che devi risolvere un problema… E’ importante che tu impari a camminare con le tue gambe e che tu rifletta e cerchi interiormente ogniqualvolta è possibile. Non devi lasciarti assalire dalla pigrizia spirituale e fare affidamento su qualcun altro per ciò che sai di dover chiarire da solo. Volgersi in silenzio alla propria voce interiore allo scopo di trovare la risposta richiede tempo e pazienza, ma non sperare di poter crescere spiritualmente senza mettere in pratica tutto questo.
Le Porte Interiori

 

 

 

The_number_of_the_beast_is_666_Philadelphia,_Rosenbach_Museum_and_Library

“The number of the beast is 666” by William Blake, 1805. Philadelphia, Rosenbach Museum and Library

 

 

 

A scegliere in fondo non siamo stati capaci mai,
a rimpiangere in fondo lo siamo stati ancora e ancora.
Raein – 6 di 6 – Nati da Altri Padri / Ogni Nuovo Inizio

 

 

Un tale va dal medico che gli dice: «Ho brutte notizie per lei. Ha un male incurabile». E lui: «Quanto tempo mi resta?» E il medico: «Beh, sei ore». Lui corre a casa e sua moglie gli chiede: «Com’è andata?» «Malissimo. Non vivrò a lungo. Tutto ciò che mi resta è sei ore di vita». E lei: «Cosa vuoi fare in queste sei ore?» «Non so… Ti andrebbe di fare l’amore?» «Certo.» Lo fecero. Due ore. Alla fine erano lì distesi e lei gli chiese: «Cosa vuoi fare adesso? Quanto tempo hai ancora?» E lui: «Quattro ore.» «Vuoi fare di nuovo l’amore?» E lui disse di sì. Fecero l’amore per altre tre ore. Alla fine lei chiese ancora: «Amore, quanto tempo hai ancora?» E lui: «Non mi resta che un’ora. Cosa vuoi fare? Vuoi fare ancora l’amore?» «No!» rispose lei. E lui: «E perché no?»
E lei: «Beh, domattina io devo alzarmi. Tu no».
Lewis Grizzard da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

Cosa nascondi in tasca, una pistola o semplicemente sei felice di vedermi?
Mae West da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Noi farfalle si vive un giorno solo e quando son le sei di sera si han già le palle piene.
Altan da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Se il mio dottore mi dicesse che mi rimangono solo sei minuti da vivere, non ci rimuginerei sopra. Batterei a macchina un po’ più veloce.
Isaac Asimov da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

 

«Gesù posso seguirti?»
«No, sei troppo ricco.»
«Allora cosa debbo fare?»
«Dai tutte le tue sostanze a un povero.»
«Ma allora quello diventa ricco e si danna!»
«E a te che cazzo te ne frega?»
Giuliano da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Signore

 

 

Succede una disgrazia a casa Blumenfeld. Si gioca a poker in cinque, quando il vecchio Cohen ha un infarto e muore senza aver ripreso conoscenza. Dice Blumenfeld a Weiss:
«E adesso che cosa facciamo?»
«Togliamo i sei» risponde Weiss.
Storielle Ebraiche, a cura di Ferruccio Fölkel da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

copertina-da-quale-favola-di-cera-una-volta-sei-uscito-maxw

 

Quante sigarette fumo tra una scopata e l’altra? Sei o sette stecche.
Dario Vergassola da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

«Figliolo, quanto tempo è che non ti confessi?» «Saranno dieci anni…»
«Ah, sei venuto a costituirti…»
Paolo Rossi da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

secret-corporate-logos-america-online-bank-swastika-logo-hidden-logo-666-secret-logo-nazi-logo-nazi-hidden-666-logos-mark-of-the-beast-chip-obama-antichrist-all-seeing-eye-dfg

 

La California è un bel posto per viverci, se sei un arancio.
Fred Allen da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

trischele

 

Domattina alle sei sarò giustiziato per un crimine che non ho commesso.
Dovevo essere giustiziato alle cinque ma ho un avvocato in gamba.
Woody Allen da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

La sfiga è un’amante fedele e non ti abbandona neanche quando sei nella merda.
Paco D’Alcatraz da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

 

Hai provato a chiamarlo? E non lo hai trovato? Perché non provi a chiamarlo
alle tre di notte? Almeno sei sicura di trovarlo in casa… Io faccio sempre così
con i miei amici e li trovo sempre. È anche vero che non ho più amici.
Walter Chiari da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Una notte ero a letto con il mio ragazzo Ernie, quando lui mi ha chiesto:
«Come mai non mi dici mai che stai avendo un orgasmo?» E io gli ho detto:
«Ernie perché tu non sei mai lì quando succede».
Bette Midler da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Era il tipo di donna che si incontra una sola volta nella vita.
Se sei proprio sfigato, due.
Daniele Panebarco da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Non muoverti: voglio dimenticarti proprio come sei.
Henny Youngman da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

 

Da single, all’inizio, sei ottimista. Tipo: voglio incontrare un uomo che sia veramente in gamba, veramente dolce, veramente bello, con una buona carriera… Sei mesi dopo, invece, dici: o Signore, qualsiasi mammifero con un lavoro diurno.
Carol Leifer da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Mi sono avvicinato a un drogato e gli ho chiesto: «Cosa c’è di così speciale nella cocaina che la fa diventare così meravigliosa?» E lui mi ha detto: «Intensifica la tua personalità». Allora gli ho risposto: «Sì, ma se sei uno stronzo?»
Bill Cosby da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano
[Le ultime parole famose:
lastampa.it/2015/07/20/le-drogavo-e-poi-pagavo-bill-cosby-ammise-tutto-anni-fa
No Comment.]

 

 

Ho fatto un sogno all’incontrario in cui l’Aids si prendeva quando non si scopava. E i padri erano preoccupatissimi e dicevano alle figlie: «Ma come, a 15 anni sei ancora vergine? Vuoi ammalarti?»
E ai figli dicevano: «Ma come, sono le undici e mezzo e torni già a casa? Riesci! Vai, riesci! Riesci ancora un paio d’ore, ti do la mia macchina coi sedili ribaltabili…»
«Ma papà, devo fare i compiti…»
«Prima ciuli e poi fai i compiti!»
Paolo Rossi da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

 

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume.
Ennio Flaiano da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Mi piace come Reagan risolve i problemi. Per esempio: «Sei una ragazza madre? La prossima volta ciuccialo e basta!»
Richard Belzer da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

 

L’unica osservazione che mi sento di fare riguardo il 666 è che Lucifero, ovvero il portatore di luce, pare ci abbia donato anche il numero della bestia. Forse anche la musica, o parte di essa.
Sì, ma che bestia? E quale musica?
E poi scusate, ma com’è che la luce viene associata spesso a qualcosa di positivo, e invece Lucifero è un demone?
Ognuno di noi tiene un animale dentro sé. A Battiato prendeva anche il caffé, ad altri magari fa altre cose, non so…
Comunque, se si moltiplicano i 3 sei (6x6x6=256) si ottiene la metà esatta di 432, che espressa in Hertz è considerata l’Accordatura (o Frequenza) Aurea, utilizzata in passato da Mozart, Verdi, Pink Floyd, Mick Jagger, Pavarotti, Placido Domingo e marginalmente forse anche da Jimi Hendrix. Frequenza ora caduta quasi in disuso, per far posto alla 440 Hz. E’ una ipotesi, ma pare che quest’ultima frequenza sia maggiormente dissonante rispetto alla 432 Hz, e che crei quindi maggiore mal essere (dis sonante come dis piacere) nei corpo di chi queste frequenze le percepisce.

 

432hz-vs-440hz

Il corpo di ogni essere umano pare sia composto da circa un 60 % di acqua. Qui potete vedere come reagisce alle due differenti frequenze.

6 febbraio, Il Giorno della Popolarità

Lo specchio non vede nulla, si limita a riflettere

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...