VII

7 Maggio, Il Giorno della devozione
L’evoluzione è come il suono delle note di una scala

 

 

DSCN0037

 

 

Meditazioni quotidiane
Mantieni il tuo centro interiore immoto come uno specchio d’acqua, per poter rifrangere ciò che vi è di meglio senza nessuna distorsione; potrai allora irradiarlo all’esterno. Non permettere che nulla ti angosci o ti turbi; sappi solo che tutto si realizza alla perfezione, e prendi le cose come vengono, senza preoccuparti troppo. Impara a ridere di te stesso, soprattutto quando ti accorgi di diventare troppo serio ed oppresso dalle faccende del mondo. Quando ti accorgi di diventare troppo serio, lasciati andare, rilassati e comincia a goderti la vita: sforzi e tensioni scompariranno. Se ti accorgi di essere oberato dal fardello troppo pesante che poggia sulle tue spalle, riposati e rilassati. Scoprirai di essere in grado di fare molto di più in questo stato di riposo e di distensione, che non quando sei teso come un elastico tirato al massimo ed in procinto di rompersi.
Le porte interiori

 

 

Quanto all’amore, che si può dire? Non è la quantità dei vostri atti sessuali che conta, è la qualità. D’altronde, se la quantità è meno di una volta ogni sette otto mesi, io una guardata me la farei dare.
Woody Allen, in Amore e guerra, 1975

 

7. Beethoven era talmente sordo che, per tutta la vita, ha creduto di essere un pittore.
Cavanna da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

 

Mi domando, ma i genitori dei sette nani erano ubriachi quando han scelto quei nomi lì ai loro figli?
Fabio Fazio da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

Le sette età di una donna sono: neonata, bambina, signorina, giovane donna, giovane donna, giovane donna e giovane donna.
Herbert V. Prochnow & Herbert V. Prochnow jr. da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

 

Benvenuti nell’era dell’anti-innocenza: nessuno fa colazione da Tiffany e nessuno ha storie da ricordare; facciamo colazione alle sette e abbiamo storie che cerchiamo di dimenticare il più in fretta possibile.
Carrie Bradshaw, in Sex and the City, 1998-2004

 

 

Il mio primo film era così brutto, che in sette Stati americani aveva sostituito la pena di morte.
Woody Allen da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

D’una città non godi le sette o le settantasette meraviglie, ma la risposta che dà a una tua domanda.
Italo Calvino, Le città invisibili, 1972

 

VII

Una carta trovata per strada tempo fa.

 

Stamattina alle sette un vertiginoso silenzio mi ha svegliato.
Mi sono girato verso mia moglie. Non c’era. Non era neppure in cucina né in nessuna altra stanza. Anche Camillo non c’era. Sono uscito sul balcone: strada deserta. Solo un giornale spinto dal vento. Con l’auto ho attraversato la città. Vie e piazze spopolate. I tram fermi o vuoti. In ufficio nessuno. Anche da Maniglia e da mio cognato Augusto non c’è nessuno. Gli appartamenti abbandonati. Ho puntato verso l’aeroporto. Un jet sulla pista. Fortuna di avere il brevetto di pilota. Mi sono levato in volo. Parigi. Atene. Tokyo. New York.
Non un’anima. Vuoto. Deserto. Sul banco di un bar di Adelaide trovo una fotografia. Ci sono tutti. Cinque miliardi di persone che mi fanno ciao con la mano… Sotto, una scritta: Addio testa di cazzo!
D’accordo, d’accordo… Però andarsene così… Senza dire niente…
Che figli di puttana.
Romano Bertola da Anche le formiche nel loro piccolo s’incazzano

 

 

Basta alzarsi una mattina alle sette e uscire per capire che abbiamo sbagliato tutto.
Ennio Flaiano, Frasario essenziale per passare inosservati in società, 1969 (postumo, 1986)

7oros

 

Quando nascerà un vitello o un agnello o un capretto, starà sette giorni sotto la madre; dall’ottavo giorno in poi, sarà gradito come vittima da consumare con il fuoco per il Signore.
Levitico, Antico testamento, VI-V sec. a.e.c.

 

 

Se il giusto cade sette volte, egli si rialza, ma gli empi soccombono nella sventura.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

 

 

Cammina con una persona integerrima per un chilometro e ti racconterà almeno sette bugie.
Yamamoto Tsunetomo, Hagakure, 1709-1716 (postumo 1906)

 

empowered-by-your-story-seven-bar-foundation-a-business-model-55a621e90f1e6

Empowered by your story. Seven Bar Foundation. Becoming a mother. Alice.

 

Grazie naturalmente a Youssou N’Dour e Neneh Cherry per Seven seconds, a Sting per Love Is Stronger Than Justice (Magnificent Seven), Seven Days e Love is the Seventh Wave, la Bandabardò per Sette sono i re, Il canzoniere del Valdarno per I sette gatti (da Terra innamorata), ai La Oreja de Vangogh per Europa VII, ad Olafur Arnalds per Ljosid (Day VII), ai 7 peccati capitali, alla pagina 777 del televideo, a navigatore77 e alle infinite suggestioni che si possono trovare attraverso il semplice utilizzo fantasioso dei numeri.
Un grazie particolare alla traccia numero 7 presente nella mia cartella Turkish, Last Moments of Love di Omar Faruk, pezzo di rara ebrezza dei sensi.
E per finire in bellezza, un grazie di cuore al Maestro Franco Battiato, alla settima frase di Ornithology in Gesualdo da Venosa e a tutte le altre sue indimenticabili creature, preziose opere d’arte incastonate in uno spazio senza tempo, e per questo infinito, come la sua bravura.

 

 

7 è il simbolo del mistero: le sue vie per esplorare l’ignoto e l’invisibile sono lo studio e la sapienza. Rappresenta i sette pianeti dominanti, i sette giorni della settimana, e le sette note musicali. Nel sette si combina l’unità dell’1 con la perfezione del 6, per formare una propria simmetria e renderlo il vero numero psichico.
da Il Libro delle Scienze Psichiche, di Walter B. Gibson e Litzka R. Gibson

seven-fire

7 febbraio, Il Giorno dell’Utopia

Un mondo ideale può essere creato solo da persone ideali

 

Annunci